Vai direttamente ai contenuti

Cerca

Carrello

  Product image
  • :

Subtotale:
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.
Aggiungi messaggio al tuo ordine.
Visualizza carrello
Il tuo carrello è vuoto
Ci definiamo un progetto. Il nostro primo obbiettivo è quello di creare un movimento che, attraverso il forte linguaggio della moda, stabilisca e diffonda un’attitudine di protezione verso l’ambiente. Evropa infatti è un progetto di moda sostenibile che si occupa di dare nuova vita a scarti tessili, mantenendo uno sguardo critico e contemporaneo dal punto di vista estetico e di design. Il nostro manifesto, redatto lo stesso anno in cui il progetto prese forma, “Extreme Vision, Recycling Operation, Progressive Action” (acronimo del nostro nome) descrive l’azione che stiamo svolgendo per rendere reale la nostra idea di società e di economia circolare. Il manifesto parla di azioni dinamiche, che guardano al futuro lavorando sul presente.
Zero Overproduction - La sovrapproduzione di capi di abbigliamento è uno dei principali problemi che affliggono l’industria della moda. Per questo motivo abbiamo scelto di avere una catena di produzione totalmente Made in Italy e su ordinazione, incoraggiando una forma di economia più “slow”.
Zero Unaware Thinking - I tempi veloci dettati dal sistema, che prevedono uscite repentine di collezioni e sconti flash, non fanno altro che alimentare un consumo compulsivo e di conseguenza l’aumento dell’inquinamento da rifiuti tessili. Abbiamo pertanto scelto di non seguire questi ritmi legati al ricambio stagionale, conservando alcuni dei nostri capi di collezione in collezione, cercando così di renderli iconici. Non seguiamo le tendenze veloci, ma cerchiamo di trasmettere ai nostri consumatori un approccio al consumo volto a creare un armadio consapevole.
Zero Fast Output - Ogni capo delle nostre collezioni è progettato fin dalle prime fasi per adattarsi e per recuperare il più possibile materiale di scarto. Questo implica un lavoro di ricerca, progettazione, produzione molto intenso e difficile. Gli innumerevoli tagli nei nostri abiti tengono insieme sia la definizione di uno stile sia la messa a punto di una forma che, composta da tanti pezzi, possa creare incastri sugli scarti molto ottimizzati. La proporzione è efficiente:mggiori sono le cuciture e quindi i pezzi presenti in un capo, maggiore è lo scarto che riusciamo a recuperare. Il nostro iter creativo va al rovescio, gli scarti che recuperiamo sono spesso materiali nuovi e ‘sorprese’, partiamo perciò dal loro studio e da quello che abbiamo a disposizione per creare le collezioni.
Ci definiamo un progetto “politico”. La posizione del nostro pensiero ci schiera inevitabilmente e ci spinge a volerlo divulgare ai più. Abbiamo scelto di essere sostenibili facendo azioni sostenibili. Per noi il mondo del Green non si limita solo d'esempio all’utilizzo di fibre naturali. Vogliamo lavorare sul presente, e se l’oggi ci pone di fronte ad un mondo come questo, pensiamo che il recupero di raw materials di scarto sia la nostra strada. La nostra più grande missione è quindi quella di raggiungere utenti eterogenei e possibili aziende collaboratrici. Attualmente abbiamo un rapporto attivo con diverse realtà produttive italiane che operano nel settore tessile, che vedono nel nostro progetto un opportunità per i loro materiali di scarto e una fonte di propaganda sostenibile.
Il linguaggio con cui parliamo del mondo di Evropa è una comunicazione visiva fatta di simboli, immagini allegoriche e dialoghi. Un metodo sottile e concettuale per fare del nostro attivismo non solo la divulgazione di un messaggio ma anche la messa a punto di uno stile. La ricerca comunicativa cerca di rendere il tema della sostenibilità più cool e quasi più scontato, creiamo immagini e testi che siano intrisi di questi valori.

Evropa viene fondata in Italia nel 2022 da Elena Finardi, Martina Rizzieri e Anna Patricelli.

Lingua

Lingua

Paese/regione

Paese/regione